Grottammare si trova adagiata ai piedi di un imponente colle, affacciato al mare, sul quale ancora oggi è possibile ammirare il suggestivo borgo medievale.
Grottammare è ricoperta di una fitta e rigogliosa di splendidi palmizi e di numerose piante di arancio.
Dal secolo scorso, la “Perla dell’Adriatico” rappresenta una delle località turistiche balneari più accreditate della Riviera.

Grottammare ha però origini antiche. Le tracce più antiche risalgono al neolitico.
Anticamente era chiamata "Cuprae Fanum", per via della vicinanza al Fiume Tesino, dove sorgeva il tempio della Dea Cupra, protrettrice della fecondità, in epoca Picena.

Durante il medioevo, questa località marchigiana fu a lungo contesa tra Fermo e Ascoli.
In questo periodo di contese, furono realizzate le mura fortificate, per proteggere il borgo dalle comunità vicine e dagli attacchi pirateschi.
Nel IX secolo infatti furono eretti le antiche mura e il Massiccio Torrione della Battaglia per difendere il porto dalle continue invasioni dei Saraceni.

Attorno al XVIII secolo cominciò ad espandersi verso la costa.
L'impianto urbano riprende quello romano, con due assi principali, il cardo che va da nord a sud, individuabile in via Marconi e via Cairoli e il decumano, ovvero Corso Mazzini, da est a ovest. Nell'incrocio di queste due strade si trova la piazza principale della città, piazza Fazzini.

Richiedi un Preventivo


Autorizzo il trattamento e l'archiviazione dei miei dati personali nella Vostra banca dati e l'invio di materiale informativo, pubblicitario o promozionale, nel rispetto della legge sulla Tutela della Privacy n° 675/96. Per maggiori informazioni vedi il testo degli articoli 10, 11, 13 della legge N. 675/96 del 31.12.96 "Tutela della Privacy"

* campi obbligatori